lunedì, dicembre 25, 2006

La mitica DGD

Si parla di un evento atipico. Ossia di esemplare donna non più giovanissima che vuole imparare a fare qualcosa che nelle decadi precedenti si è soltanto limitata a guardare con scetticismo e mantenendosi ad opportune distanze di sicurezza.
Questa donna, cui per semplicità ci riferiremo come DGD (Donna Giovane Dentro) di cui eviteremo di narrare i gradi di parentela, o altre curiosità anagrafiche, una mattina si sveglia ed occhi ben spalancati, come chi sa con fermezza cosa vuole o ha sempre desiderato, emette tre rantoli pre-mattutini: "voglio un computer".
Come per magia (chiamiamola così, nella realtà credo che le sette fatiche di Ercole furono maggiormente abbordabili) il computer si materializza nel salotto della DGD.
E da lì fu tutto un fiorire di richiami a famigliari accomodanti per spiegare perchè "d'improvviso appare questo" o perchè "il computer non si debba spegnere dal pulsante" o perchè "mi hanno chiesto di inserire i miei dati anagrafici, la mia password ed il mio numero di carta di credito, ma io volevo soltanto una foto di babbo natale".
Tali famigliari ovviamente tentano saltuariamente di defilarsi con scuse più o meno verosimili, quali unghie incarnite, piccoli dolori di stomaco dalle roboanti conseguenze, o telefonate dell'ultimo minuto (nate dall'effetto speciale di chiamare il proprio cellulare dal proprio secondo cellulare).
Anche se questo non preclude nessuno dall'osservazione di fenomeni paranormali al vaglio del CICAP quali:
- La diabolica scoperta dell'esistenza del sito dei pelati preferiti (nessun riferimento ironico ai parenti)
- La taumaturgica scomparsa delle immagini. "Prima erano qui e ora non ci sono più", con conseguenti avventurose cacce al tesoro che hanno portato al ritrovamento delle suddette immagini nei posti più impensabili dell'hard disk.
- La miracolosa moltiplicazione delle icone. A seguito di questa vediamo la nostra DGD sbellicarsi dalle risate davanti al monitor, poi ricomporsi con uno sguardo furbetto, come chi sa di averla combinata grossa.

Ma a bene considerare poi ci stupisce. Arriva a fare cose graziose, impara con maggior bravura di quanto si potesse pensare.
Ci chiede di come si possa usufruire di un Desktop sonoro, che canticchia a ritmo di Jingle Bells. Rimaniamo a bocca aperta, è troppo avanti.

Dimenticavo: Buone Feste a tutti.
Sharing makes you Sexier!

2 commenti:

iri ha detto...

il famoso racconto! :)
questa signora è avanti

la spagnola ha detto...

uffi ogni tanto torno sperando che ci sia qualcosa di nuovo, y nada .. :(
que tal en M.?